squadra-cvbari_web

Campionato Italiano Classi Olimpiche

CAMPIONATO ITALIANO CLASSI OLIMPICHE

CIRCOLO DELLA VELA BARI 4° POSTO NELLA CLASSIFICA DELLE SOCIETA’ 

SIMONE FERRARESE 2° POSTO NEL FINN 

GIORGIO E FRANCESCO PANTZARTZIS 4° POSTO NEL 49ER

FABRIZIO SALATINO E ANDREA DI LORETO 16° POSTO NEL 470

ANGELO OSTUNI 30° POSTO NEL LASER STANDARD

 

 

Il CV Bari ha conquistato il 4°posto nella classifica delle società al Campionato Italiano Classi Olimpiche organizzato dalla Federazione Italiana Vela e dal Circolo Nautico Caposele con il supporto della IV Zona FIV che da oltre 20 anni ha deciso di creare un’olimpiade della vela italiana accorpando i campionati Italiani delle classi olimpiche in un’unica sede.

Un risultato importante e fortemente cercato in questi ultimi quattro anni con il duro e intenso lavoro quotidiano che ha coinvolto tutto il consiglio direttivo e i soci del Circolo della Vela Bari, gli atleti e i loro istruttori.

Dieci le classi olimpiche in gara (470 M, 470 F, Laser Standard, Laser Radial, Nacra 17, 49er, 49er FX, RS:X M, RS:X F e Finn)e una Paralimpica (2.4 mR) con 185 equipaggi, tra cui anche gli azzurri reduci dalla spedizione olimpica azzurra a Rio de Janeiro (assenti il duo Giulia Conti – Francesca Clapcich (49er FX) e Flavia Tartaglini (tavola a vela RS:X) che hanno annunciato il ritiro dalle classi olimpiche).

Sei gli atleti del CV Bari che hanno preso parte al CICO confrontandosi con alcuni dei più grandi campioni del Paese ottenendo non poche soddisfazioni sui campi di regata del golfo di Gaeta. Al termine delle quattro giornate di regate un solo podio per il CV Bari conquistato con Simone Ferrarese, 2° in classe Finnquarto posto (il terzo è stato assegnato a pari merito) invece per Giorgio e Francesco Pantzartzis nel 49er.
Buoni, per quanto lontani dal podio, i risultati di Fabrizio Salatino e Andrea Di Loreto 16°posto nel 470 e Angelo Ostuni, 30° in Laser Standard.

I titoli assoluti nelle varie categorie sono andati a: Giorgio Poggi (singolo Finn, Fiamme Gialle), Daniele Benedetti (tavola a vela RS:X M, Fiamme Gialle), Marta Maggetti (tavola a vela RS:X F, Fiamme Gialle), Francesco Marrai (singolo Laser Standard, Fiamme Gialle), Valentina Balbi (singolo Laser Radial, YC Italiano), Stefano Maurizio (singolo paralimpico 2.4 mR, Compagnia della Vela Venezia), Francesco Porro-Laura Marimon Giovannetti (catamarano per equipaggi misti Nacra 17, CC Aniene), Luca Dubbini-Giacomo Cavalli (49er, GS Marina Militare-CV Gargnano), Maria Ottavia Raggio-Paolo Bergamaschi (49er FX, CV La Spezia-SC Garda Salò), Simon Sivitz Kosuta-Jas Farneti (470 M, YC Cupa), Benedetta Di Salle-Alessandra Dubbini (470 F, YC Italiano-CV Toscolano Maderno).

A Di Salle-Dubbini (470), Valentina Balbi (Radial), Matteo Evangelisti (RS:X) e Nicolò Villa (Standard) sono andati i titoli Italiani Juniores, mentre per quanto riguarda la speciale classifica riservata ai circoli, con in palio un montepremi totale di 33.000 euro (10.000 al primo classificato), il successo è andato alla Sezione Vela delle Fiamme Gialle, il Gruppo Sportivo della Guardia Di Finanza, con secondo posto per il Circolo Canottieri Aniene e terzo per lo Yacht Club Italiano.

“Mi ha fatto molto piacere vedere così tanti giovani in acqua, a conferma che il lavoro di programmazione svolto sia dalla Federazione che da i singoli circoli, la maggior parte dei quali sempre al fianco degli atleti grazie a degli sforzi enormi, sta finalmente pagando”ha commentato il Vice Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre.

A seguire tutti i risultati finali, classe per classe (classifiche complete su www.cncaposele.it/it/cico2016).

Tavola a vela RS:X M (dopo sette prove) 1.Daniele Benedetti (Fiamme Gialle, 7); 2.Mattia Camboni (Fiamme Azzurre, 12); 3.Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia, 22).

Tavola a vela RS:X F (dopo sette prove) 1.Marta Maggetti (Fiamme Gialle, 57); 2.Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare, 58); 3.Giorgia Speciale (SEF Stamura, 63).

470 M (dopo cinque prove) 1.Sivitz Kosuta-Farneti (YC Cupa, 5); 2.Capurro-Puppo (YC Italiano, 13); 3.Ferrari-Calabrò (LNI Ostia, 13).

470 F (dopo cinque prove) 1.Di Salle-Dubbini (YC Italiano-CV Toscolano Maderno, 10); 2.Marchesini-Fedel (SV Barcola Grignano-Sirena CN Triestino, 22); 3.Berta-Carraro (CC Aniene-CS Aeronautica Militare, 24).

Finn (dopo cinque prove) 1.Giorgio Poggi (Fiamme Gialle, 7); 2.Alicon Kaynar (TUR, 10); 3.Simone Ferrarese (CV Bari, 12); 4.Alessio Spadoni (CC Aniene, 13).

Laser Standard (dopo cinque prove) 1.Francesco Marrai (Fiamme Gialle, 11); 2.Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle, 12); 3.Marco Gallo (Fiamme Gialle, 28).

Laser Radial (dopo quattro prove) 1.Valentina Balbi (YC Italiano, 8); 2.Carolina Albano (CV Muggia, 8); 3.Silvia Zennaro (Fiamme Gialle, 9).

Nacra 17 (dopo cinque prove) 1.Porro-Giovannetti Marimon (CC Aniene, 6); 2.Bissaro-Sicouri (Fiamme Azzurre, 8); 3.Tita-Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene, 10).

49er (dopo sei prove) 1.Dubbini-Cavalli (GS Marina Militare-CV Gargnano, 9); 2.Crivelli Visconti-Togni (CRV Italia-GS Marina Militare, 10); 3.Janezic-Podlogar (SLO, 18); 4.Pilati-Rubagotti (FV Malcesine, 18).

49er FX (dopo sei prove) 1.Raggio-Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò, 7); 2.Volpi-Genesio (CN Loano, 9); 3.Gallinaro-Comini (FV Riva, 15); 4.Gambarin-Gambarin (CV Arco, 15).

Singolo Paralimpico 2.4 mR (dopo otto prove) 1.Stefano Maurizio (Compagnia della Vela Venezia, 19); 2.Nicola Redavid (LNI Milano, 19); 3.Mario Gambarini (LNI Mandello del Lario, 21).

 

 

Ufficio stampa Circolo della Vela Bari

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>