29er (4)

CONCLUSA LA REGATA NAZIONALE 29ER E OPEN BIC” Alberto Divella (CV Bari) secondo a pari punti con il primo nell’U13 O’Pen Bic

Vento instabile e molto leggero ha accompagnato la seconda e ultima giornata della IV Regata Nazionale Circuito 29er e O’Pen Bic organizzata a Bari dal Circolo della Vela. Due le prove portate a termine dagli equipaggi scesi in acqua alle 10 del mattino e rientrati a terra poco prima delle 15.

Sessantotto in tutto gli iscritti, 41 tra gli O’Pen Bic e 27 tra i 29er. Sette quelli del CV Bari, tre O’Pen Bic e quattro 29er.
Al termine delle prove tra gli O’Pen Bic U13 i vincitori della regata sono Federico Quaranta (CV Azimuth) a pari punti con Alberto Divella (CV Bari) e Isa Angeletti (Amici della Vela Mario Jorini) che è anche prima femminile, seguita ancora da Pietro Pennacchi (Tognazzi Marine Villane) e Rebecca Orsetti (LNI S. Benedetto del T.). Tra gli U17 invece in testa si conferma Martina Croce (LNI S.Benedetto del T.), prima femminile e assoluta, con alle spalle Leopoldo Sirolli (CV Arco), Armando Tommasini (CN Rimini), Maria Teresa Martini (Amici della Vela Mario Jorini), e Mijic Assia (CN Rimini).

Tra i 29er i più forti sono gli equipaggi del Garda con il CV Arco che conquista primo e secondo posto in generale con Federico Zampiccoli e Leonardo Chistè, primi anche negli U19, seguiti da Margherita Porro e Luca Fracassi. Alle loro spalle Giovanni Boletti e Nicola Torchio (SC Garda Salò). Primo equipaggio femminile è quello di Sofia e Marta Giunchiglia (CV Sferrac). Nulla di fatto per gli atleti del CV Bari che chiudono al 13° posto con Marco Corrado e Matteo Catalano, al 16° con Chiara Scarangella e Federica Catalano. Assai attardati invece i più giovani equipaggi formati da Alessandro Gagliardi con Fancesco Polisenso e Dario Gentile con Gaetano Cherubino che hanno comunque sfruttato l’occasione per un allenamento in competizione di un più alto livello.

“Un meteo inconsueto per la primavera barese ha accolto i giovani velisti provenienti da tutta Italia per questa due giorni di regata – commenta Peppo Russo, vice presidente nautico del CV Bari –. Grazie alla grande abilità del comitato di regata sono state portate a compimento tre prove per ciascuna delle due classi. La classifica esprime fedelmente i valori in campo con i soliti protagonisti della stagione nelle prime posizioni. Particolare soddisfazione ci viene dalla vittoria nella classe O’Pen Bic U13 del piccolo Alberto Divella, al suo esordio. Al termine della manifestazione i sorrisi dei piccoli e dei loro genitori sono il premio più grande per il nostro sforzo organizzativo. All’evento appena concluso ne seguiranno a breve altri per gli stessi giovani atleti”.

Un ringraziamento va al comitato di regata e alla giuria che hanno lavorato per due giorni con il caldo e la pioggia, ai tecnici, ai posaboe, ai marinai, ai genitori e a tutti i volontari che hanno contribuito con il proprio impegno alla riuscita della manifestazione.

La regata in corso a Bari ha dato il via al circuito BPER Banca Vela Tour che comprende quattro regate diverse in altrettante città del Sud Italia (dopo Bari ci saranno Siracusa, Pisticci e Reggio Calabria) e gode del patrocinio di CONI, FIV e Comune di Bari – assessorato allo Sport. Un ringraziamento va inoltre agli sponsor locali Divella e Acqua Amata che hanno scelto di sostenere il Circolo della Vela in questa occasione.

 

 

Ufficio stampa Circolo della Vela Bari
Foto credits Michele Piscitelli

Logo manifestazione

PRESENTAZIONE “1^ SELEZIONE NAZIONALE OPTIMIST”

CONFERENZA STAMPA

21 APRILE 2017 – ORE 11 – CIRCOLO DELLA VELA BARI

(sede Teatro Margherita)

PRESENTAZIONE “1^ SELEZIONE NAZIONALE OPTIMIST”

Dal 22 al 25 aprile Bari palcoscenico della vela nazionale

 

Il Circolo della Vela Bari presenta la prima selezione nazionale optimist che si terrà a Bari dal 22 al 25 aprile prossimi ed è valida per la qualificazione ad europei e mondiali di classe 2017.

La conferenza stampa è in programma venerdì 21 aprile alle 11.00 al Circolo della Vela Bari – sede Teatro Margherita.

 

Parteciperanno:

  • Simonetta Lorusso, presidente del Circolo della Vela Bari
  • Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport del Comune di Bari
  • Angelo Giliberto, presidente Coni Puglia
  • Alberto La Tegola, presidente VIII Zona FIV

 

Organizzata sotto l’egida della Federazione italiana Vela, dell’Associazione italiana classe Optimist e con il patrocinio di Coni e Comune di Bari – Assessorato allo Sport la selezione gode del sostegno di aziende locali che sosterranno con i loro prodotti e servizi. Per questo si ringraziano: Gioiella, Acqua Amata, Named, Negrinautica, Paola Pettini & figli, Obiettivo Mare, Marina Sport, Eataly, Consorzio Apeo, Pasta Divella, Hotel Boston – Vittoria Park Hotel, Hotel 90, Farmacia Mancini e Farmacia Capezzuto.

Senza dimenticare le due testate giornalistiche locali, Gazzetta del Mezzogiorno e Telenorba, che hanno scelto di diventare mediapartner dell’evento per raccontare con occhio attento le belle storie di sport.

20170402_170417

420, 29er il CVBari conquista 6 coppe – Optimist premiati nella trasferta di Pescara

CIRCOLO DELLA VELA BARI

II TAPPA CAMPIONATO ZONALE 420, 29er e OpenBic

Il CV BARI CONQUISTA SEI COPPE

OPTIMIST PREMIATI NELLA TRASFERTA DI PESCARA PER TROFEO KINDER ED OPTISUD

 

 

Vento di scirocco e sole hanno accompagnato la II tappa del Campionato Zonale 420, 29er ed OpenBIC svoltosi a Bari domenica scorsa. Un’occasione speciale per gli equipaggi delle tre diverse classi veliche che hanno partecipato e che per la prima volta hanno regatato sullo stesso campo contemporaneamente, anche se con partenze differenti. Impeccabile, come sempre, l’organizzazione del Circolo della Vela Bari, così come il lavoro del presidente di Comitato Giovanni Rochira. Ventinove in tutto le imbarcazioni che hanno preso il via: 8 per l’OpenBIC, 11 per il 420 e 10 per il 29er.

La giornata, con vento di scirocco che ha sfiorato i 20 nodi sotto raffica, è stata molto impegnativa, soprattutto per i 29er che hanno portato a termine solo due delle quattro prove previste e gli OpenBic che ne hanno chiusa una su quattro. Bene invece i 420 che hanno svolto tutte e tre le prove previste. 

Al termine della giornata sono stati premiati i primi tre equipaggi classificati per ogni classe e il primo equipaggio femminile.

Tra i 29er il podio si è tinto unicamente dei colori del CV Bari con Chiara Scarangella e Federica Catalano (1° posto in classifica generale e femminile), seguite da Marco Corrado e Matteo Catalano e da Alessandro Gagliardi e Francesco Poliseno.

Per i 420 il 1° classificato è stato l’equipaggio del CV Bari composto da Vincenzo Rubini e Salvatore Novembrini, seguito da Niccolò De Frenza e Gianvito Caldarulo (LNI Bari) e da Michele Spinelli e Marco Minervini (LNI Bari). Il primo posto femminile è andato invece a Rebecca Pappagallo ed Emma Carbonara (CV Bari), arrivate quarte in classifica generale.

Per gli OpenBic, invece, la classifica è stato il CV Azimuth a fare la parte del leone con Christian De Roma, Elena Maria Gaudio (2° posto), Achille Casalino (3°).

OPTIMIST
In concomitanza con la prima tappa del Trofeo Kinder+Sport 2017 a Pescara, nel corso dell’assemblea annuale AICO, ci sono state anche le premiazioni del Trofeo Kinder 2016 e Optisud 21067. Tre le coppe conquistate dal Circolo della Vela Bari. Due per il Trofeo Kinder 2016 con Claudia Quaranta, prima femminile, e Augusta Carbonara, terza, e una per l’Optisud 2017 con Domenico Palumbo 3° tra gli juniores. Al termine della due giorni di prove organizzate dalla Lega Navale di Pescara ospiti del Marina di Pescara c’è stata anche la premiazione della tappa Kinder in cui Gigi Mancini ha ottenuto un ottimo 4° posto ex equo. Un riconoscimento è stato consegnato anche al tecnico Beppe Palumbo come team leader primo classificato nella categoria Juniores grazie alla somma dei punti dei primi tre atleti di ogni circolo. Un premio arrivato anche a dimostrazione del grande lavoro di squadra svolto in questi anni che ha puntato a non aver un solo leader nella squadra ma ad investire su tutto il gruppo indistintamente dalle caratteristiche personali.

IMG-20170226-WA0033

XIV TROFEO ALDO D’ALESIO

Vince Adriano Notarangelo (LNI Trani)
Il CV Bari monopolizza il podio degli Standard
 
Una giornata coperta con vento tra gli 8 e i 10 nodi da nord ovest e un po’ di onda ha accompaganto i 59 equipaggi iscritti al XIV Trofeo Aldo D’Alesio organizzato dal Circolo della Vela di Bari per onorare la memoria del più longevo presidente del sodalizio.
Dopo due prove, valide anche come prima tappa del campionato zonale laser di vela, svoltesi sul campo di regata allestito nello specchio d’acqua antistante il lungomare Sud di Bari, gli atleti delle tre flotte hanno dato il meglio per conquistare il podio.
Al termine della giornata il trofeo è andato ad Adriano Notarangelo (LNI Trani) primo classificato della classe Radial, la più numerosa con 25 imbarcazioni iscritte. Alle sue spalle si sono posizionati Andrea Mariano e Matteo D’Andria (CN L’Approdo).
Tra i Laser Standard (21 iscritti) il Circolo della Vela Bari ha fatto la parte del leone conquistando l’intero podio con Ciro Basile, Leonardo Dinelli e Angelo Ostuni rispettivamente al primo, secondo e terzo posto.
Tra i 13 partecipanti della classe 4.7 primo classificato è stato Martino Pettini  (CV Bari) seguito da Emanuele Palattella (LNI Monopoli) e Ernesto Natuzzi (CV Bari). 
Premiate anche le donne: Erica Susca, 1° posto radial (CV Bari) e Alice Lorfida, 1° posto tra i 4.7 (CV Bari).
—–
Ufficio stampa Circolo della Vela Bari
laser

LASER DI PUGLIA IN ACQUA PER IL XIV TROFEO ALDO D’ALESIO

CIRCOLO DELLA VELA BARI

DOMENICA 26 FEBBRAIO ALLE 11 LASER DI PUGLIA IN ACQUA PER IL XIV TROFEO ALDO D’ALESIO

valido come 1^ tappa Campionato Zonale

 

Torna il consueto appuntamento con il Trofeo Aldo D’Alesio organizzato dal Circolo della Vela di Bari per onorare la memoria del più longevo presidente del sodalizio.

Giunto alla sua XIV edizione, il trofeo è in programma per domenica 26 marzo ed è valido anche come prima tappa del campionato zonale laser di vela.

I partecipanti si schiereranno sulla linea di partenza posizionata, come da tradizione, nello specchio d’acqua antistante il lungomare Sud di Bari, dove sarà allestito l’intero campo di regata. Due le prove previste, la prima alle 11 e la seconda a seguire.
Le regate si correranno in tre flotte: laser standard olimpico, laser radial e laser 4.7.
Il comitato di regata si riserva di raggruppare più flotte in partenza. Per la classe standard è consentito l’uso della nuova vela Mark II. Tutte le imbarcazioni costituiranno un’unica flotta, indifferentemente se armate con la vela tradizionale o con la Mark II.

I laser 4.7 saranno divisi tra U16 (nati nel 2003, 2004, 2005 con 12 anni di età compiuti) e U18 (nati nel 2000, 2001, 2002); poi ci saranno laser radial (maschile) divisi in open (nati prima del 1999), U19 (nati nel 1999, 2000), U17 (nati nel 2001, 2002); laser radial (femminile) divisi in open (nate prima del 1997), U21 (nate nel 1997, 1998), U19 (nate nel 1999, 2000) e U17 (nate nel 2001,2002); laser standard divisi in open (nati prima del 1997), U21 (nati nel 1997, 1998); U19 (nati nel 1999, 2000).

Il Trofeo D’Alesio dedicato come detto al presidente più longevo del CV Bari che pur non essendo un praticante fece tutto il possibile per incrementare l’attività sportiva velica dei suoi ragazzi, verrà assegnato, al termine della giornata al vincitore della classe più numerosa.

Inoltre saranno premiati:

per la classe Laser Standard i primi tre classificati overall e il vincitore over 35; per la classe Laser Radial e per la classe Laser 4.7 rispettivamente i primi tre classificati overall e la vincitrice tra le donne.

BANDO E MODULO DI ISCRIZIONE

Ufficio stampa Circolo della Vela Bari

optisudcrotone

BENE LA 1ª TAPPA DEL TROFEO OPTISUD A CROTONE

CIRCOLO DELLA VELA BARI

OPTIMIST, BENE LA 1ª TAPPA DEL TROFEO OPTISUD A CROTONE

GIGI MANCINI 5° CLASSIFICATO TRA GLI JUNIORES SU 131 PARTECIPANTI

 

Ottimo inizio di stagione per Gigi Mancini nel primo appuntamento di vela fuori casa per la lasse Optimist. Nella 1ª tappa del Trofeo OptiSud dello scorso fine settimana a Crotone il giovane atleta del Circolo della Vela Bari ha conquistato il 5º posto in classifica cat. Juniores sui 131 atleti partecipanti e provenienti da tutta Italia. Bene anche il suo compagno di squadra, Dodo Palumbo, arrivato 12º.

Nelle due giornate di gara a cura della Lega Navale Italiana di Crotone sono scesi in acqua oltre 200 concorrenti (131 Juoniores e 84 Cadetti) che si sono sfidati sia con venti leggeri che con una pressione che ha raggiunto i 18/20 nodi. Un vero spettacolo che per due giorni ha animato la costa antistante la città calabrese.

In questo scenario risulta ancor più importante il risultato di Mancini, se si considera il valore dei primi 4 atleti classificati tutti rientranti nella top ten 2016 di Mondiali ed Europei.
Tra i cadetti, invece, il miglior risultato del Circolo è arrivato con Pietro Paolo Semeraro classificatosi 16º su 84 partecipanti.
Soddisfatto della prestazione di tutta la squadra il tecnico Beppe Palumbo anche in considerazione del fatto che si trattava della prima regata importante dopo la pausa invernale. Ma non c’è da sedersi sugli allori. La stagione è lunga e gli impegni sono tanti. Ci si deve allenare con costanza e mantenere sempre alta la concentrazione per fare sempre meglio.
Gli altri atleti del CV Bari che hanno preso parte alla tappa dell’OptiSud sono: Albero Divella (43^), Paolo Pettini (55^), Gabriele Amodio (60^), Gabriele Porcelli (66^), al loro esordio nella categoria juniores tra gli optimist; e ancora Augusta Carbonara (27^), Claudia Quaranta (32^), Gianluca Capezzuto (33^), Giuseppe Gargano (111^) e Luca Fratella (123^).

Archiviata questa esperienza, il gruppo è già al lavoro per un’altra trasferta importante. Dal 25 al 28 febbraio, infatti, è in programma, sempre a Crotone, la Carnival Race manifestazione internazionale a cui parteciperanno oltre 300 atleti provenienti da 14 Paesi.

 

Ufficio stampa Circolo della Vela Bari

20161204_133727

CON LA SOLIDARIETA’ VINCONO TUTTI

CON LA SOLIDARIETA’ VINCONO TUTTI – REGATA BNL PER TELETHON
Circa 100 partecipanti questa mattina sui pontili del Circolo.
Raccolti 840 euro
Siamo tutti vincitori. Circa un centinaio di ragazzi (e adulti) si sono dati appuntamento questa mattina al Circolo della Vela Bari per partecipare alla “Regata BNL per Telethon – soffia il vento della solidarietà”, inserita da quest’anno tra le manifestazioni della maratona finale del 2016 a cura di BNL Gruppo BNP Paribas e Telethon.

Prima di scendere in acqua con le loro imbarcazioni (optimist, laser, 420, 470, 29er e 49er) c’è stato un incontro con i responsabili di Telethon che hanno ricordato le motivazioni dell’iniziativa e quelli del Circolo Vela Bari, con il presidente Lorusso in prima linea a sostenere l’importante connubio sport e solidarietà a nome di tutti i soci, e non solo.
I più piccoli, seduti sui pontili della sede nautica dello storico Circolo barese hanno ascoltato incantati il prof. Giancarlo Logoscino, luminare sulle malattie neurologiche rare, e la storia di Ashley, la bambina che non sente dolore e che oggi, grazie alla ricerca riesce a condurre una vita quasi normale ed è diventata una delle migliori studentesse di violino del suo conservatorio. Logroscino, in modo semplice e diretto, ha raccontato ai presenti che al mondo, su 6 miliardi di persone, ci sono solo 20 casi (dal 1980 ad oggi) di bambini a cui è stata diagnosticata l’insensibilità congenita al dolore (CIPA). Ha aggiunto che in Italia su 60 milioni di abitanti circa 2milioni sono affetti da una patologia rara. E ha spiegato che conoscere, studiare e capire le malattie rare aiuta a trovare soluzioni anche per le malattie comuni, come ad esempio nel caso dell’Alzheimer.

Non nuovo a iniziative di questo tipo, il Circolo vela di Bari è conosciuto per il suo impegno nella promozione della cultura del mare nelle sue varie attività agonistiche sviluppate sempre con l’obiettivo di diffondere nei giovani i valori dello sport fondati sulla solidarietà e sul rispetto, dell’ambiente e della persona. E con questa manifestazione ha confermato che o sport può e deve essere sempre vicino a chi soffre e a chi vuole costruire un futuro migliore.

Alle 10 gli iscritti alla regata hanno lasciato i pontili del Margherita per raggiungere il campo della regata-veleggiata su percorso quadrilatero con partenze separate allestito nello specchio d’acqua antistante il lungomare sud di Bari. Un vento leggero dai quadranti settentrionali tra i 3 e i 5 nodi con mare piatto e temperature primaverili hanno accompagnato i ragazzi in acqua.

Raccolti 840euro con le quote di iscrizione alla regata. La cifra è stata interamente devoluta a Telethon e alla fine della manifestazione tutti i partecipanti sono stati premiati con una medaglia donata da Telethon e alcuni piccoli gadget e premi a sorteggio messi a disposizione dagli sponsor.

—–

La partnership di BNL con Telethon è uno dei più importanti progetti di fund raising in Europa: la Banca affianca Telethon da 24 anni; una collaborazione che ha permesso di raccogliere complessivamente, dal 1992, oltre 256 milioni di euro. Questa cifra ha contribuito a sostenere la Fondazione Telethon per finanziare 2.532 progetti con 1.547 ricercatori coinvolti e 450 malattie studiate.

Dalla sua fondazione Telethon ha investito in ricerca oltre 420 milioni di euro. Ad oggi grazie a Telethon sono state messe a punto terapie per alcune malattie rare prima considerate incurabili.
E’ possibile donare per Telethon tutto l’anno grazie alle agenzie BNL, ai bancomat e ai canali on line della Banca.


Ufficio stampa Circolo della Vela Bari

telethon-circolo

BNL E TELETHON CON IL CIRCOLO DELLA VELA DI BARI

BNL E TELETHON CON IL CIRCOLO DELLA VELA DI BARI
ORGANIZZANO
“REGATA BNL PER TELETHON – SOFFIA IL VENTO DELLA SOLIDARIETA’”

Domenica 4 DICEMBRE alle 10.00

BNL Gruppo BNP Paribas è al fianco di Telethon da 24 anni
nella raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche

BNL Gruppo BNP Paribas e Telethon con Il Circolo della Vela di Bari promuovono l’iniziativa “Regata BNL per Telethon – soffia il vento della solidarietà”, fissata per domenica 4 dicembre alle 10.00 presso la sede nautica del “ Circolo della Vela di Bari”
Un appuntamento con la solidarietà che s’inserisce nell’ambito delle manifestazioni della maratona finale del 2016.

Alle ore 10 i ragazzi degli equipaggi del Circolo della vela di Bari usciranno in mare per una regata con i vessilli di Telethon per unirsi “idealmente” ai coetanei meno fortunati.
Le classi veliche che parteciperanno saranno: la Optimist, Laser, 420 ,470 , 29er , 49er .

Queste, effettueranno un percorso nelle acque antistanti del circolo. Il Circolo vela di Bari è conosciuto per il suo impegno nella promozione della cultura del mare nelle sue varie attività agonistiche atte a diffondere nei giovani i valori dello sport fondati sulla solidarietà e sul rispetto dell’ambiente e della persona.
Con questa manifestazione anche lo sport sarà sempre più vicino a chi soffre e a chi vuole costruire un futuro migliore.

Le quote di iscrizione alla regata saranno interamente devolute a Telethon, alla fine della manifestazione tutti i ragazzi degli equipaggi saranno premiati con una medaglia donata da Telethon, ci saranno inoltre dei piccoli gadget e premi a sorteggio messi a disposizione dagli sponsor.

Per informazioni sull’evento, è possibile rivolgersi alle Agenzie BNL attive a: Bari e provincia. L’intero ricavato della manifestazione sarà devoluto a Telethon. Si possono consultare le fanpage “BNL per Telethon” di Facebook e Twitter nonché il sito telethon.bnl.it per sapere di più su tutte le altre iniziative promosse dalla Banca a favore di Telethon e le varie modalità di donazione.

La partnership di BNL con Telethon è uno dei più importanti progetti di fund raising in Europa: la Banca affianca Telethon da 24 anni; una collaborazione che ha permesso di raccogliere complessivamente, dal 1992, oltre 256 milioni di euro. Questa cifra ha contribuito a sostenere la Fondazione Telethon per finanziare 2.532 progetti con 1.547 ricercatori coinvolti e 450 malattie studiate.

Dalla sua fondazione Telethon ha investito in ricerca oltre 420 milioni di euro. Ad oggi grazie a Telethon sono state messe a punto terapie per alcune malattie rare prima considerate incurabili.

E’ possibile donare per Telethon tutto l’anno grazie alle agenzie BNL, ai bancomat e ai canali on line della Banca.
________________________
BNL, con oltre 100 anni di attività, è uno dei principali gruppi bancari italiani e tra i più noti brand in Italia. Con circa 1000 punti vendita su tutto il territorio nazionale – tra Agenzie, Centri Private, Centri Imprese “Creo per l’Imprenditore”, Centri Corporate e Pubblica Amministrazione – BNL offre un’ampia gamma di prodotti e servizi, da quelli più tradizionali ai più innovativi, per soddisfare le molteplici esigenze dei propri clienti (privati e famiglie, imprese e Pubblica Amministrazione). BNL è dal 2006 nel Gruppo BNP Paribas, presente in 75 paesi, con oltre 185.000 collaboratori, di cui circa 145.000 in Europa, dove opera – attraverso la banca retail – su quattro mercati domestici: Belgio, Francia, Italia e Lussemburgo. BNP Paribas detiene posizioni chiave in due grandi settori di attività: Retail Banking & Services e Corporate & Institutional Banking.

copiadsc_0046

XXIX Trofeo Cristoforo Bottiglieri

ISTRUZIONI DI REGATA e COMUNICATI

CLASSIFICHE


BANDO DI REGATA

1. CIRCOLO ORGANIZZATORE: Circolo della Vela Bari – piazza IV novemebre 2 – Bari Tel/Fax 080.5216234 – email: cvbari@tin.it – www.circolodellavelabari.it

2. PROGRAMMA E LOCALITA’: la partenza della prima prova avverrà alle ore 11:00 del 6 novembre 2016. Potrà essere disputata una seconda prova, tale decisione sarà assunta dal Comitato di Regata e comunicata ai concorrenti con i metodi previsti dai regolamenti vigenti. La/le regata/e saranno sulle boe nello specchio d’acqua antistante il lungomare Sud di Bari, il percorso sarà allegato alle IdR.

3. REGOLAMENTO: la regata sarà disputata nel rispetto dei seguenti regolamenti:

- regolamento ISAF 2013-2016

- regolamento ORC INTERNATIONAL ORC CLUB 2016

- regolamento delle regate Monotipo

- regolamento di sicurezza ORC (regata di 4a categoria)

- Normativa Federale Vela d’Altura 2016

- il presente Bando di Regata e le Istruzioni di Regata (in caso di contrasto fra Bando ed Istruzioni saranno sempre queste ultime a prevalere)

- Comunicazioni del Comitato di Regata e della Giuria.

4. AMMISSIONI: sono ammesse a partecipare le imbarcazioni in possesso del certificato di stazza ORC 2016. La regata è aperta a tutte le imbarcazioni in possesso di valido certificato di stazza ORC (International e Club) 2016 e saranno suddivise nelle categorie: Regata, Corciera-Regata, Gran Crociera, Minialtura:

per essere ammesse alla categoria Regata, le imbarcazioni dovranno essere in possesso del certificato di rating ORC con la dicitura “Performance” (rispondenza agli assetti da regata), in conformità alle Regulations ORC per questa categoria;

- per essere ammesse alla categoria Corciera-Regata le imbarcazioni dovranno essere in possesso del certificato rating ORC con dicitura “Cruiser/Racer” (rispondenza agli assetti da crociera), in conformità alle Regulations ORC per questa categoria;

- per essere ammesse alla categoria Gran Crociera le imbarcazioni dovranno avere le caratteristiche appresso descritte, avendo mantenuto la propria configurazione originale di barca da diporto ovvero senza alcuna modifica successiva allo scafo ed appendici ed essere in possesso di certificato di stazza ORC anche semplificato e provvisorio. Dette imbarcazioni devono essere dotate d’arredi interni da crociera completi ed idonei per lunghe navigazioni e sono caratterizzate da attrezzature proprie per una facile crociera , quali:

  1. rollafiocco con vela installata o vela di prua con garrocci;
  2. rollaranda;
  3. ponte in teack completo;
  4. elica a pale fisse;
  5. alberatura senza rastrematura;
  6. salpoancora completamente installato in coperta;
  7. salpancora in apposito gavone a prua con ancora e catena nell’alloggiamento ed adeguate di peso (kg) e con una lunghezza di almeno tre volte la LOA;
  8. desalinizzatore proporzionato;
  9. vele di tessuto a bassa tecnologia (dacron ed altre fibre poliesteri, nylon ed altre fibre poliammide, cotone e comunque di filati a basso modulo di elasticità, tessuti a trama ed ordito senza laminature);
  10. bulbo in ghisa corto o lungo (qualora nella serie fosse previsto anche quello di piombo);
  11. bow thruster a vista;
  12. impianto di condizionamento;
  13. anno di varo anteriore al 1993.

Se i parametri specificati comprendono le vele a bassa tecnologia questi saranno quattro (4), altrimenti i parametri dovranno essere almeno cinque (5). Tra questi è obbligatoriamente incluso il rollafiocco o vela di prua con garrocci per imbarcazioni con LOA maggiore di 11,40 metri, il salpancora (così come sopra specificato. L’appartenenza alla categoria “Gran Crociera” dovrà essere dichiarata all’atto dell’iscrizione specificando le caratteristiche giustificative di tale scelta. In questa classe non sono comunque ammessi a bordo atleti “qualificati”.

- Per essere ammessi nella categoria “Minialtura” (Sportbosts) le imbarcazioni dovranno essere monoscafi semicabinati a deriva fissa zavorrata, (se mobile dovrà essere bloccata in regata) con LOA maggiore di 6 metri e minore di 10 metri, dislocamento (DSPL) minore di 2000 kg, un rapporto RDL=(27.87xDISPL)/L3<=170, senza trapezi o terrazze a traliccio atte a spostare fuori bordo il peso dell’equipaggio. In caso di dubbia conformità farà fede l’interpretazione della Commissione FIV/Ass, di classe UVAI. Nessuna limitazione per gli atleti “Qualificati”.

La decisione sull’ammissibilità alla regata spetta esclusivamente al Comitato di Regata. Potranno essere svolti controlli di stazza, prima, durante o dopo la regata.

5. ISCRIZIONI: si potranno effettuare sabato 5 novembre 2016 dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:30 alle ore 19:00 presso la sede Nautica al Margherita del Circolo della Vela. Le iscrizioni dovranno essere accompagnate da:

  • copia del certificato ORC International – ORC Club 2016;
  • elenco dei membri dell’equipaggio in regola con il tesseramento FIV 2016;
  • valida polizza assicurativa RC Terzi;
  • tassa di iscrizione di € 35.

6. CLASSIFICHE E PREMI: il Trofeo Cristoforo Bottiglieri sarà assegnato all’imbarcazione:

  • 1a classificata Overall nelle categorie Regata, Crociera/Regata, Grancrociera;
  • 1a classificata nella categoria Minialtura.

inoltre saranno premiate le imbarcazioni:

  • 1a classificata nella categoria ORC Regata;
  • 1a classificata nella categoria ORC Crociera/Regata;
  • 1a classificata nella categoria ORC Gran crociera:
  • 1a classificata nella categoria Minialtura.

Qualora non si formi una categoria (minimo tre iscritti) le imbarcazioni ad essa appartenenti saranno inserite nella categoria che il comitato di regata riterrà più appropriata, tale decisione sarà inappellabile. Nelle categorie ove si raggiunga il numero di 5 iscritti saranno premiati anche il 2° ed il 3° classificato.

Gli equipaggi saranno informati della messa in palio di altri premi e della costituzione di eventuali raggruppamenti tramite un comunicato del CdR che sarà esposto due ore prima della partenza.

7. PREMIAZIONE: la premiazione si svolgerà al Circolo della Vela sede al Margherita alle ore 18:00 di domenica 6 novembre 2016.

8. ISTRUZIONI DI REGATA: saranno consegnate ai concorrenti all’atto dell’iscrizione.

9. RESPONSABILITA’: l’armatore e/o lo skipper sono gli unici responsabili della sicurezza della propria imbarcazione e della rispondenza delle dotazionidi bordo alle esigenze della navigazione richiesta e della salvaguardia delle persone imbarcate.

10. PUBBLICITA’: una barca ed il suo equipaggio devono attenersi alla Regulation 20 ISAF (Codice per la Pubblicità). La manifestazione sarà considerata di categoria C.

laser-bisceglie-web

SETTE MEDAGLIE PER GLI ATLETI BARESI NELLA PENULTIMA TAPPA DEL CAMPIONATO ZONALE LASER

Archiviata la penultima tappa del campionato zonale laser VIII Zona Fiv che decreterà il terzetto più forte della specialità in Puglia.Condizioni di vento decisamente variabili con una prima prova direzione maestrale con rotazione finale a destra fino ad una direzione di Nord – Nord/Est, intensità di vento di circa 6 nodi ed onda abbastanza formata hanno accompagnato i 47 equipaggi (17 laser 4.7; 18 laser radial e 12 laser standard) impegnati nella settimana giornata a Bisceglie. Molto buoni i risultati degli atleti del Circolo della Vela Bari che hanno tinto dei colori del circolo il podio in tutte le classi. Tra i laser 4.7, infatti, non c’è stata partita per nessuno. Al termine della giornata il 1° posto è andato a Martino Pettini, seguito da Ernesto Natuzzi e da Ferdinando Conte. Anche il quarto posto (1° femminile) è andato al CV Bari con Erica Susca. Tra i laser standard invece il CV Bari ha conquistato il primo e il secondo posto con Leonardo Dinelli e Raffaele De Michele. Sul terzo gradino è salito Giancarlo Ostuni (LNI Monopoli).

Anche tra i laser radial il CV Bari ha ottenuto una medaglia grazie ad Angelo Ostuni che è salito sul secondo gradino del podio conquistando l’argento. Primo classificato è stato Adriano Notarangelo (LNI Trani) e terzo invece Mario Casavola (LNI Monopoli).
La prossima tappa del campionato è in programma per il 13 novembre a Marina di San Cataldo. Si tratta dell’ultima prova del campionato che decreterà i vincitori dello zonale.