Articoli

665BFB84-E260-40AC-9AE1-47146D9BCC75

Regata BNL per Telethon: sfida vinta, raccolti più di mille euro!

Obiettivo centrato con successo dal Circolo della Vela Bari per la raccolta fondi Telethon. Tra le quote di iscrizione de
​i circa 100 ​atleti iscritti alla regata di solidarietà e qualche donazione libera di istruttori, genitori e organizzatori, sono stati raccolti oltre mille euro, superando così il record dello scorso anno.
“Soffia il vento della solidarietà e batte il cuore dei giovani velisti pugliesi che contribuiscono ancora una volta alla raccolta fondi per la ricerca sulle malattie rare – commenta Gioacchino Leonetti, coordinatore Telethon per BNL -. Quello con la regata di dicembre sta diventando un appuntamento della tradizione che continueremo a sostenere e ad ampliare con il sostegno del Circolo della Vela di Bari”.
Seguendo il richiamo alla solidarietà verso gli altri del CV Bari, per partecipare alla manifestazione alcuni velisti hanno affrontato delle vere e proprie trasferte da Taranto e da Porto Cesareo per unirsi agli amici dei diversi circoli baresi e supportare la raccolta per la ricerca sulle malattie rare.
“Organizzare questa regata è un impegno notevole per il nostro Circolo. Un impegno che assumiamo con piacere per contribuire alla raccolta – dichiara Gigi Bergamasco, direttore nautico del CV Bari -. Un ringraziamento speciale va a tutti gli atleti che sono scesi in acqua quest’oggi e ai Circoli nautici di Bari, Taranto e Porto Cesareo che hanno aderito alla nostra iniziativa con i loro giovani velisti. Continueremo a sostenere questa manifestazione cercando di allargare ancora la platea di partecipanti per aumentare il contributo”.
Tra Optimist, Laser, 420, 29er e 49er vedere tutte le vele in mare dal lungomare sud è stato un vero spettacolo per tutti. E in mare ci si è divertiti non poco con le due prove portate a termine.
“Favorire la combinazione tra sport, vela e solidarietà serve a trasmettere un messaggio positivo alle giovani generazioni e ad accrescere la loro sensibilità verso chi vive situazioni di difficoltà – ha commentato il vicepresidente nautico del CV Bari Peppo Russo -. Questa regata simboleggia la competizione di tutti contro un unico avversario con l’obiettivo di vincere sulla malattia. Sono, siamo tutti vincitori”.
Al rientro sui pontili, terminato di sistemare le proprie imbarcazioni tutti i velisti e i loro accompagnatori hanno partecipato al pasta party offerto da Divella e subito dopo alla premiazione e al sorteggio dei premi messi in palio dagli sponsor sostenitori.
“L’abbinamento tra vela e Telethon è sempre un piacere oltre che un successo – commenta Alberto La Tegola, presidente della VIII Zona Fiv -. La vela da sempre è riconosciuto come sport che tutela l’ambiente e si impegna nella solidarietà e nella trasmissione di valori. Ancora di più questo avviene con la valorizzazione dell’eccellenza dei singoli e dei team che con lo stesso spirito di solidarietà affrontano la ricerca nella sfida per combattere le malattie rare e migliorare in questo modo la vita delle persone”.

20161204_133727

CON LA SOLIDARIETA’ VINCONO TUTTI

CON LA SOLIDARIETA’ VINCONO TUTTI – REGATA BNL PER TELETHON
Circa 100 partecipanti questa mattina sui pontili del Circolo.
Raccolti 840 euro
Siamo tutti vincitori. Circa un centinaio di ragazzi (e adulti) si sono dati appuntamento questa mattina al Circolo della Vela Bari per partecipare alla “Regata BNL per Telethon – soffia il vento della solidarietà”, inserita da quest’anno tra le manifestazioni della maratona finale del 2016 a cura di BNL Gruppo BNP Paribas e Telethon.

Prima di scendere in acqua con le loro imbarcazioni (optimist, laser, 420, 470, 29er e 49er) c’è stato un incontro con i responsabili di Telethon che hanno ricordato le motivazioni dell’iniziativa e quelli del Circolo Vela Bari, con il presidente Lorusso in prima linea a sostenere l’importante connubio sport e solidarietà a nome di tutti i soci, e non solo.
I più piccoli, seduti sui pontili della sede nautica dello storico Circolo barese hanno ascoltato incantati il prof. Giancarlo Logoscino, luminare sulle malattie neurologiche rare, e la storia di Ashley, la bambina che non sente dolore e che oggi, grazie alla ricerca riesce a condurre una vita quasi normale ed è diventata una delle migliori studentesse di violino del suo conservatorio. Logroscino, in modo semplice e diretto, ha raccontato ai presenti che al mondo, su 6 miliardi di persone, ci sono solo 20 casi (dal 1980 ad oggi) di bambini a cui è stata diagnosticata l’insensibilità congenita al dolore (CIPA). Ha aggiunto che in Italia su 60 milioni di abitanti circa 2milioni sono affetti da una patologia rara. E ha spiegato che conoscere, studiare e capire le malattie rare aiuta a trovare soluzioni anche per le malattie comuni, come ad esempio nel caso dell’Alzheimer.

Non nuovo a iniziative di questo tipo, il Circolo vela di Bari è conosciuto per il suo impegno nella promozione della cultura del mare nelle sue varie attività agonistiche sviluppate sempre con l’obiettivo di diffondere nei giovani i valori dello sport fondati sulla solidarietà e sul rispetto, dell’ambiente e della persona. E con questa manifestazione ha confermato che o sport può e deve essere sempre vicino a chi soffre e a chi vuole costruire un futuro migliore.

Alle 10 gli iscritti alla regata hanno lasciato i pontili del Margherita per raggiungere il campo della regata-veleggiata su percorso quadrilatero con partenze separate allestito nello specchio d’acqua antistante il lungomare sud di Bari. Un vento leggero dai quadranti settentrionali tra i 3 e i 5 nodi con mare piatto e temperature primaverili hanno accompagnato i ragazzi in acqua.

Raccolti 840euro con le quote di iscrizione alla regata. La cifra è stata interamente devoluta a Telethon e alla fine della manifestazione tutti i partecipanti sono stati premiati con una medaglia donata da Telethon e alcuni piccoli gadget e premi a sorteggio messi a disposizione dagli sponsor.

—–

La partnership di BNL con Telethon è uno dei più importanti progetti di fund raising in Europa: la Banca affianca Telethon da 24 anni; una collaborazione che ha permesso di raccogliere complessivamente, dal 1992, oltre 256 milioni di euro. Questa cifra ha contribuito a sostenere la Fondazione Telethon per finanziare 2.532 progetti con 1.547 ricercatori coinvolti e 450 malattie studiate.

Dalla sua fondazione Telethon ha investito in ricerca oltre 420 milioni di euro. Ad oggi grazie a Telethon sono state messe a punto terapie per alcune malattie rare prima considerate incurabili.
E’ possibile donare per Telethon tutto l’anno grazie alle agenzie BNL, ai bancomat e ai canali on line della Banca.


Ufficio stampa Circolo della Vela Bari

Eventi

Nothing Found

Sorry, no posts matched your criteria