FRANCESCO CARRIERI BRONZO AL MONDIALE CLASSE OPTIMIST A BODRUM IN TURCHIA

Francesco Carrieri del Circolo della Vela Bari ha conquistato il terzo posto assoluto al mondiale classe Optimist che si è appena concluso a Bodrum, in Turchia.

Il tredicenne atleta biancorosso ha mantenuto alta la concentrazione anche nei momenti più difficili davanti ad avversari che non hanno mai arretrato di un centimetro mantenendo la lotta per il podio apertissima fino alla fine e con una classifica davvero molto corta in cui l’azzurro barese ha spiccato per il miglior punteggio senza scarto.

La squadra azzurra composta tutta di esordienti e capitanata dal coach Marcello Meringolo ha saputo districarsi bene nelle giornate di regata mantenendo performance di alto livello con un ritmo serratissimo e un finale al cardiopalma. Dodici le prove programmate e dodici quelle portate a termine nei sei giorni previsti per le regate individuali, inframezzati dai due due giorni di team race per il Mondiale a Squadre che sono valsi all’Italia il primo posto nella classifica della Nations Cup.

Chiuso il ciclo precedente, cinque giovani da Trieste, Bari, Bardolino e Roma, alla prima esperienza iridata, carichi di voglia di emergere e mostrare il proprio valore hanno da subito fatto capire le loro intenzioni agli avversari di 62 Paesi diversi iscritti all’Arkas Optimist Word Championship di Bodrum.

Carrieri, reduce lo scorso anno dalla vittoria del Trofeo Kinder, nel 2022 aveva già ottenuto il primo posto al Trofeo Optisud e terzo alle selezioni nazionali che gli hanno dato il pass per il mondiale con la squadra nazionale completata da Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village), Giuseppe Montesano (Sirena CNT), Mattia Di Martino (Società Velica di Barcola Grignano) e Alberto Avanzini (Centro Nautico Bardolino).

Il merito è tutto suo, io ho solo affinato le sue abilità innate, la tecnica e le strategie” commenta il tecnico del CV Bari Beppe Palumbo che ha accompagnato il giovane Francesco Carrieri nel suo percorso verso la Nazionale e aggiunge: “In occasione di questo risultato è doveroso anche ringraziare Marcello Meringolo e tutto lo staff tecnico della classe AICO, Claudio De Martis della veleria CD Sail che lo ha seguito per le vele, Francesco Pedrotti del cantiere Exoboat per lo sviluppo della barca, la sua famiglia che in questi anni lo ha seguito e supportato in tutti i modi, il nostro Roberto Ferrarese e tutto il Circolo della Vela che ha creduto sempre in lui”.

Sono felice per questo risultato fantastico di Francesco – aggiunge il mental coach Roberto Ferrarese che ha lavorato con lui negli ultimi sei mesi -. Bravissimo Beppe il suo allenatore e onore al Circolo che come sempre segue con passione i suoi atleti. Con Francesco ho iniziato a lavorare sei mesi fa per rinforzare le sue abilità mentali – prosegue – e vista la giovane età sono soprattutto contento di averlo alleggerito e di avergli dato la possibilità di divertirsi ancora di più focalizzandosi sulla sua prestazione. Complimenti a tutti!”.

“La parola che più rappresenta cosa provo per questo risultato è emozione. Sono veramente senza parole – commenta il Direttore Nautico del CVBari,Gigi Bergamasco . Ho visto regatare recentemente Francesco e la sua grinta e la preparazione tecnica e tattica raggiunta mi avevano fatto sperare in una buona prestazione, ma certo non avrei pensato al podio. Un grande augurio a Francesco ed un grazie al suo coach Beppe Palumbo”.

“Francesco, 13 anni, bronzo ai mondiali Optimist di Bodrum e Nations Cup all’Italia. Lasciatemi dire una parola in più del solo (splendido, straordinario, meraviglioso) risultato. Esordiente, ha raccolto un terzo posto da favola e sfiorato un risultato ancor più eclatante su un campo di regata veramente difficile. Come accade nei giorni di gran festa, al Circolo abbiamo issato il gran Pavese e lo dedichiamo a Francesco ed a tutta la nostra meravigliosa squadra che ha permesso questo splendido risultato. Per il Circolo della Vela Bari hip hip urrà” ha aggiunto il vicepresidente nautico del CV Bari Vincenzo Sassanelli.

 

FOTO CREDIT Mattia Capizzano

Related Posts