VITTORIO BLARDI BRONZO AL CAMPIONATO MONDIALE WINDSURFER 2022

Vittorio Blardi del Circolo della Vela Bari conquista un bronzo al campionato mondiale windsurfer 2022

L’atleta termolese, tesserato con il Circolo Vela Bari, ha ottenuto il terzo posto nel format dello slalom nella categoria medio-leggeri al campionato del mondo della classe Windsurfer che si è concluso a Mondello (Palermo) in Sicilia.

L’evento, con numeri da record, ben 380 partecipanti divisi per categorie in base al peso provenienti da 25 Paesi, è stato caratterizzato da vento molto leggero, al limite dell’intensità minima per gareggiare, che ha messo a dura prova i partecipanti sia dal punto di vista tecnico sia da quello psicologico.

Otto le prove portate comunque a termine, con Vittorio che purtroppo non è riuscito ad esprimersi al meglio nelle regate classiche.
Al termine delle prove è partito il format dello slalom. Qui, dopo le fasi eliminatorie, Blardi è riuscito ad entrare in finale e conquistare il terzo posto contornato da un podio tutto italiano condiviso con gli amici siciliani Silvio Catalano, al secondo posto, e Antonino Cangemi, sul gradino più alto del podio.

Nell’ultimo giorno si è svolta la tanto attesa long distance finalmente con un vento sui 10-14 nodi. Qui lo spettacolo delle 380 tavole sulla linea di partenza ha creato uno degli scenari più belli tra quelli mai visti negli ultimi anni nel Golfo di Mondello. Assegnati qui i titoli mondiali di cui ben 4 su 5 sono stati conquistati da atleti siciliani.

“È stata un’esperienza davvero indimenticabile – ha commentato Blardi dopo la fine delle prove -. Aver regatato contro atleti che hanno scritto la storia del windsurf mondiale, tra cui l’olandese Van Den Berg (medaglia d’oro alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984), l’austriaco Sieber (medaglia d’oro a Sydney nel 2000) e l’italiano Alessandro Torzoni (campione europeo in carica e campione mondiale uscente) è stato un onore. Avevo davvero tanta voglia di partecipare, anche perché io ho iniziato a fare windsurf nel mio circolo vela a Termoli nell’estate 2006, proprio dopo aver visto un campionato italiano dell’allora classe Mistral vinto dal palermitano Marco Casagrande. E vederlo partecipare e vincere anche questo mondiale mi ha fatto capire che nulla è per caso. Da quell’estate non ho mai smesso di andare in tavola e sono stato anche tre volte alle Hawaii. Concludo questo campionato in nona posizione nella classifica overall, data dalla sommatoria delle tre discipline course race, slalom e long distance. Ora si torna a casa, a Bari, al Circolo della Vela per continuare ad allenarmi, e per concentrarmi nel lavoro da Odontoiatra”.

Related Posts