CIRCOLO DELLA VELA: I PANTZARTZIS TERZI NEL 49ER AL CAMPIONATO ITALIANO CLASSI OLIMPICHE Ottima la prestazione dei biancorossi a Loano

Ancora un successo per i fratelli Pantzartzis del Circolo della Vela tornati a Bari la notte scorsa con in tasca la medaglia di bronzo conquistata al CICO (Campionato italiano classi olimpiche) nella specialità del 49er. La manifestazione, organizzata dal Circolo Nautico di Loano, in Liguria, è uno dei momenti più attesi dell’anno da tutti i velisti, pronti a conquistare il titolo di Campione Italiano.

Quest’anno Francesco e Giorgio, ingegneri di professione e velisti per passione, si sono distinti nel 49er regatando con onda formata e 15 nodi di vento. Condizioni non facili ma che i due baresi hanno affrontato in maniera egregia contro avversari ben più formati e ben più titolati di loro.

“Abbiamo capito di essere all’altezza della competizione già il primo giorno – dicono Giorgio e Francesco – e soprattutto abbiamo valutato che stavolta eravamo in grado di fare bene”. E non si sono smentiti. Il primo giorno hanno chiuso al terzo posto. Quello successivo hanno conquistato il primo e sono passati in vetta alla classifica provvisoria. La terza giornata invece dopo due prove difficili, con vento instabile e ballerino lungo tutto il percorso sono andati bene ma non benissimo e alla fine la classifica li ha visti conquistare il terzo posto a pari punti con i secondi classificati. I numerosi rovesci meterologici di domenica hanno reso impossibile lo svolgimento dell’ultima giornata di prove e alla fine la classifica è rimasta invariata rispetto al giorno precedente.

I portacolori del Circolo della Vela hanno quindi confermato il bronzo, a pari punti con il duo Plazzi Molineris del C.C. Aniene e preceduti da Crivelli – Togni della Marina Militare che hanno conquistato l’oro.

“Siamo orgogliosi del nostro piazzamento – sottolineano Giorgio e Francesco –. Abbiamo gareggiato con veri professionisti della classe olimpica italiana che solo due settimane fa hanno partecipato al campionato del mondo Isaf di Santander. Non è stato facile distinguersi tra di loro e arrivare sul podio. Ma ce l’abbiamo fatta e questo ci ripaga dei tanti sforzi e degli incalcolabili sacrifici che facciamo durante tutto l’anno per allenarci e per mantenere viva la nostra passione nonostante il lavoro che non ci impedisce certo di nutrirci di barche, mare e allenamenti durante tutto il nostro tempo libero”.

 

Alessandra Montemurro

+39 328 95 18 532

 

Related Posts